RSS

Il vizio della raccomandazione che non ci fa indignare più – Corriere della Sera

02 Nov

Corriere.it Social su Facebook.

La «spintarella» provoca disuguaglianza 
Un malcostume che inizia con la nascita

L’Italia uccida dalle clientele di De Rita del Censis

la raccomandazione e la spintarella che ha distrutto la sanita’.

basta vedere tanti concorsi anche molto vicini a noi.

 

Il rancore contro chi ha detto la verita’, contro chi ha osato disturbare il manovratore ha portato a giudicare uguali persone diverse con storie diverse

allora vuol dire che non si vuol capire che la sanita’ e’ malata di raccomandati e yes-men
E non basta certo al terna e la pubblicazione su Internet a risolvere il problema se non si creano delle griglie a punteggio dove si possa valutare il curriculum. Ad esempio la partecipazione ai congressi: ci sono 5 modi a) andare a spasso b) ascoltare c) presentare poster d) presentare lavoro e) essere invitato perche’ esperto del settore:
Eppure siamo tutti uguali, senza criteri e valutazioni.
cosi’ come essere un esperto e leader in un campo non conta nulla se non vuole la sigra commissione (spesso con colleghi invidiosi della tua posizione e lavori). I lavori non contano neanche per dire che ti sei impegnato e che quindi sei un esperto. E poi nessuna griglia per i lavori: hai pubblicato 100 o 1 e’ lo stesso o sugli atti del condominio o su Lancet (decide sua signoria la commissione) Insomma niente valutazione, solo raccomandati. E il decreto non dice una parola sulle nomine se non la terna e la pubblicazione su interet. E il primario poi propone le strutture semplici cosi’ chi e’ in contrapposizione con il primario anche solo per motivi scientifici e’ sottoposto alla valutazione del primario stesso che ‘e padrone di proporlo e di eliminarlo dalla carriera (punto finale della scaletta politica: assessore, direttore generale, primario). Mi meraviglia che anche Lei direttore non abbia detto una parole. E poi si parla di appropriatezza, rischio ed assicurazioni. ma se i primari nominati per raccomandazione e i collaboratori proposti per la carriera da primario devono solo rendere conto a chi li ha sistemati come pensa che la qualita’ migliori?
Questa e’ la domanda caro direttore? Come pensa che chi e’ stato miracolato si ribelli poi contro il suo santo di riferimento?

AH  Ah Ah Ah Ah!!!

VERGOGNATEVI: questo paese l’avete distrutto voi !!!

Decreto Balduzzi che ancora una volta assegna alla politica la scelta dei prescelti per i primariati.

Volete avere un’idea di come funziona?

quello che ha scritto Pirani. di Repubblica Altro che concorso basta uno sguardo sempre di Pirani di “La Repubblica”
GA Stella sul Corriere

 
2 commenti

Pubblicato da su 2 novembre 2012 in meritocrazia, top

 

Tag:

2 risposte a “Il vizio della raccomandazione che non ci fa indignare più – Corriere della Sera

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: