RSS

Weekend specialist intensity and admission mortality in acute hospital trusts in England: a cross-sectional study – The Lancet -Effetto weekend negli ospedali britannici,

26 Mag

Doctor33 Sorgente: Effetto weekend negli ospedali britannici, aumentare il numero di medici non basta

 

Sorgente: Weekend specialist intensity and admission mortality in acute hospital trusts in England: a cross-sectional study – The Lancet

Effetto weekend negli ospedali britannici, aumentare il numero di medici non basta

 Secondo due studi pubblicati su The Lancet, l’effetto week-end – ossia l’aumento del rischio di morte nei pazienti ricoverati in ospedale nel fine settimana – non può essere affrontato semplicemente aumentando la disponibilità di medici il sabato e la domenica. Le ricerche finora svolte sull’impatto del fine settimana in termini di qualità delle cure hanno avuto ripercussioni controverse sulla politica sanitaria britannica, tanto che il Segretario di stato britannico e il Dipartimento della salute hanno esplicitamente attribuito l’effetto week-end alla ridotta disponibilità di medici nel fine settimana, annunciando modifiche ai contratti di lavoro per fornire assistenza di alta qualità sette giorni su sette. Ciononostante, non è finora emersa alcuna prova concreta di un legame diretto tra mortalità dei pazienti e disponibilità di medici, sebbene un’analisi su 15 milioni di ricoveri pubblicata l’anno scorso sul British Medical Journal concluda che ogni anno negli ospedali britannici muoiono fino a 11.000 persone in più nel weekend rispetto al resto della settimana. Differenti, invece, sono i risultati dei due studi su The Lancet. Il primo, coordinato da Julian Bion dell’Università di Birmingham, Regno Unito, non trova alcuna associazione tra numero di decessi e quantità di personale medico presente nel week-end. E dal secondo, primo autore Benjamin Bray dello University College London, focalizzato in particolare sulla cura dell’ictus acuto, non emerge alcun effetto week-end sulla sopravvivenza, ma rivela significative variazioni nella qualità delle cure nell’arco di tutta la settimana, dimostrando che le politiche per aumentare la qualità dell’assistenza nei giorni festivi e prefestivi rappresentano un’eccessiva semplificazione.

Commentando i due trial, Nick Black, professore alla London School of Hygiene & Tropical Medicine, analizza i fattori che potrebbero spiegare l’aumento del rischio di mortalità nei fine settimana, non ultimo il fatto che i pazienti ricoverati nei fine settimana sono spesso più gravi e complessi rispetto a quelli che entrano in ospedale negli altri giorni. E conclude: «Nonostante le considerazioni fatte finora circa la qualità delle cure nei fine settimana, sono necessari ulteriori studi per comprendere appieno la reale portata e la natura del problema. Saltare a conclusioni senza una chiara visione generale andrebbe evitato, in quanto decisioni sbagliate in termini di politica sanitaria potrebbero essere oltremodo dannose non solo per la fiducia dei paziente nel sistema sanitario, ma anche per il morale del personale e per i risultati dell’assistenza».

Lancet. 2016. doi: 10.1016/S0140-6736(16)30442-1
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27178476

Lancet. 2016. doi: 10.1016/S0140-6736(16)30443-3
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27178477

Lancet. 2016. doi: 10.1016/S0140-6736(16)30505-0 http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(16)30505-0/abstract

 

Tag: , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: