RSS

Cirrhosis in over 16s: assessment and management | Guidance and guidelines | NICE

18 Lug

Sorgente: Cirrhosis in over 16s: assessment and management | Guidance and guidelines | NICE

da doctor 33

Il National Institute for Health Care Excellence britannico (Nice) ha pubblicato sul suo sito istituzionale le linee guida per la diagnosi e la gestione di una cirrosi sospetta o confermata nelle persone di età uguale o maggiore a 16 anni. Per quanto riguarda la diagnosi, gli esperti britannici consigliano l’elastografia non solo alle persone con infezione da virus dell’epatite C, ma anche a uomini e donne che hanno bevuto o stanno bevendo da molti mesi oltre 50 e 35 unità di alcol a settimana. L’elastografia (o l’elastosonografia) è utile anche in persone con steatosi epatica non alcolica (Nafld) e fibrosi epatica avanzata, mentre la biopsia va riservata ai casi in cui l’elastografia non può essere eseguita. Inoltre, gli autori del documento mettono in guardia gli operatori sanitari a non eseguire test diagnostici nelle persone obese o con diabete di tipo 2, a meno che non abbiano una steatosi epatica non alcolica e una fibrosi epatica avanzata, e a non usare di routine gli esami di funzione epatica per escludere la cirrosi. In tema di monitoraggio della malattia e delle sue complicanze, tra cui il carcinoma epatocellulare, gli esperti Nice consigliano l’ecografia epatica con o senza misurazione dell’alfafetoproteina sierica a intervalli di sei mesi per le persone con cirrosi senza epatite B. Per chi invece ha l’infezione cronica, il documento Nice rimanda alle sue linee guida dell’epatite B.

Un’altra complicanza frequente della cirrosi sono le varici esofagee, e infatti gli autori consigliano, dopo la diagnosi di cirrosi, di sottoporre il paziente a un’endoscopia gastrointestinale superiore (Egds) per rilevarne la presenza, e allo stesso esame ogni tre anni in caso di assenza. Viceversa, se le varici sono di entità rilevante, gli autori ne consigliano la legatura in prevenzione primaria di eventi emorragici. Infine, l’ascite: gli esperti del Nice suggeriscono di considerare sia lo shunt portosistemico intraepatico transgiugulare (Tips) nelle persone con cirrosi e ascite refrattaria, sia la profilassi con ciprofloxacina o norfloxacina per via orale nelle persone con cirrosi e liquido ascitico con livelli di proteine di 15 g/litro o meno, fino a risoluzione del versamento.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 luglio 2016 in letteratura, Linee Guida

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: