RSS

I Risultati della Ricerca per: ‘medichese’

Nothing about me, without me | SaluteInternazionale

comunicazione al paziente . medicina centrata sul paziente

Donatella Pagliacci Patient empowerment è un processo che aiuta le persone ad acquisire controllo, attraverso l’iniziativa, la risoluzione di problemi… #curecentratesulpaziente #malattiecroniche

Sorgente: Nothing about me, without me | SaluteInternazionale

 

Gavino Maciocco Tradurre nella pratica quotidiana dei servizi sanitari concetti come Patient-centered care, Patient… #curecentratesulpaziente #malattiecroniche #politicaedeconomiasanitaria

Sorgente: The patient revolution | SaluteInternazionale

 

This Thursday at the headquarters of the British Medical Journal in London, an important announcement will be made about patients’ rights to be actively Sorgente: The Salzburg Statement on Shared Decision Making | e-Patients.net

i medici parlano in medichese:

National studies have found that more than 90 million Americans are unable to adequately understand basic health information.Sorgente: The Importance of Knowing What the Doctor Is Talking About – The New York Times

Poi per palare con i pazienti si deve avere una strategia, si deve aver fatto opera di formazione con tutti gli elementi della squadra e dell’equipe, avere materiale multimediale e soprtattutto essere esperti della materia.

Chi puo’ dare informazioni su una dialisi e sull’accesso vascolare urgente se non il nefrologo? E come affrontare il problema che spesso lo specialista informato e capace e’ assente o solo reperibile?

Le contraddizioni tra chi parla e chi ogni giorno fa, costruendo materiale di informazione, formazione didattica e “perde tempo” in ambualtorio allungando la lista di attesa.

Inoltre nessun indicatore sulla qualita’ della informazione data al paziente, visto che molti pazienti non capiscono cosa dice il medico o nei referti di laboratorio o visita (importanza di capire cio’ che dice il medico : l’articolo del nyt)

 

Annunci
 

Tag: ,

Beyond rhetoric: we need a strategy for patient involvement in the health service Per comunicare ci vuole tempo, ma si deve fare sempre di piu’ e fare visite, e fare ricoveri e non perdere tempo a parlare con i pazienti. Le contraddizioni.

Poi per palare con i pazienti si deve avere una strategia, si deve aver fatto opera di formazione con tutti gli elementi della squadra e dell’equipe, avere materiale multimediale e soprtattutto essere esperti della materia.

Chi puo’ dare informazioni su una dialisi e sull’accesso vascolare urgente se non il nefrologo? E come affrontare il problema che spesso lo specialista informato e capace e’ assente o solo reperibile?

Le contraddizioni tra chi parla e chi ogni giorno fa, costruendo materiale di informazione, formazione didattica e “perde tempo” in ambualtorio allungando la lista di attesa.

Inoltre nessun indicatore sulla qualita’ della informazione data al paziente, visto che molti pazienti non capiscono cosa dice il medico o nei referti di laboratorio o visita (importanza di capire cio’ che dice il medico : l’articolo del nyt)

un po’ di sana lettura:

Medici e pazienti ingabbiati nella medicina “amministrata” voluta da Governo e Regioni – Quotidiano Sanità

Beyond rhetoric: we need a strategy for patient involvement in the health service | The BMJ

Clinician-to-Patient Relationship Affects Healthcare Outcomes – Renal and Urology News.

Parlare con i pazienti riduce i ricoveri e migliora cure del 40%. Ma solo 1 su 5 è un medico “amico” – Quotidiano Sanità

Can Doctors Be Taught How to Talk to Patients? – NYTimes.com.

 

Tag: , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: