RSS

Archivi categoria: generale

Associations of Processed Meat, Unprocessed Red Meat, Poultry, or Fish Intake With Incident Cardiovascular Disease and All-Cause Mortality | Cardiology | JAMA Internal Medicine | JAMA Network

This cohort study assesses whether consuming processed meat, unprocessed red meat, poultry, or fish is associated with incident cardiovascular disease and all-cause mortality among US adults participating in 6 long-term cohort studies.

Sorgente: Associations of Processed Meat, Unprocessed Red Meat, Poultry, or Fish Intake With Incident Cardiovascular Disease and All-Cause Mortality | Cardiology | JAMA Internal Medicine | JAMA Network

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 febbraio 2020 in generale, Nutrizione

 

Association Between Soft Drink Consumption and Mortality in 10 European Countries | Cardiology | JAMA Internal Medicine | JAMA Network

This cohort study examines whether soft drink consumption is associated with all-cause and cause-specific mortality in a large cohort of European adults.

Sorgente: Association Between Soft Drink Consumption and Mortality in 10 European Countries | Cardiology | JAMA Internal Medicine | JAMA Network

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 ottobre 2019 in generale, Nutrizione, obesita

 

Cortilia – Spesa Online | La campagna a casa tua

Cortilia è il primo mercato agricolo che ti permette di fare la spesa online di frutta e verdura freschi e di stagione, prodotti biologici e alimenti senza glutine

Sorgente: Cortilia – Spesa Online | La campagna a casa tua

 

Is Everything We Know About Meat Consumption Wrong? | Medpage Today

Stunning new recommendation says to keep eating it

Sorgente: Is Everything We Know About Meat Consumption Wrong? | Medpage Today

 

Sorgente: Risks of ischaemic heart disease and stroke in meat eaters, fish eaters, and vegetarians over 18 years of follow-up: results from the prospective EPIC-Oxford study | The BMJ

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 ottobre 2019 in generale, Nutrizione, Nutrizione cancro

 

Quello che sappiamo sul glifosato – Wired

Se ne parla per via di una sentenza negli Stati Uniti e di una procedura per l’autorizzazione al commercio. Ma scientificamente non è cambiato granché

Sorgente: Quello che sappiamo sul glifosato – Wired

Barbara Zambelli Le sentenze non sono verità scientifica, e dipendono in larga parte dall’opinione personale dell’”esperto” interrogato per dare un parere al giudice. Io vorrei sapere, e NESSUNO a cui ho chiesto ha saputo rispondermi, cosa mettiamo al posto del glifosato. Perché posto che spero che nessuno auspichi che mestieri come quello delle mondine tornino in auge, un erbicida serve. Quali molecole alternative esistono? Sono più o meno dannose? Btw, nella maggioranza delle colture il glifosato viene aggiunto prima della semina per uccidere gli infestanti. Se venisse dato sulle piante in coltura, si ucciderebbero anche le stesse piante che vogliamo coltivare perché il glifosato è un’erbicida a largo spettro. Quando la pianta cresce, l’erbicida se n’è già andato, e quindi non rimane sul prodotto finito. Il problema della sua presunta carcinogenicita’ esiste quindi principalmente sugli agricoltori che lo spargono, che sono esposti ad alte concentrazioni. Il dubbio sulla capacità di formare tumori è studiato appunto a queste alte concentrazioni, perché sul prodotto finito il glifosato non c’è più, e quando c’è è a concentrazioni così basse che non sono tossiche per l’uomo. Lo storytelling attuale invece parla di prodotti finali contenenti glifosato che noi mangeremmo… non è così. Insomma, la realtà è complicata, e semplificarla non ha senso, ne’ da una parte ne’ dall’altra.
Barbara Zambelli Altra questione è ciò che accade oltreoceano sui prodotti che vengono la’ commercializzati. Per alcune colture, ho letto, il glifosato viene aggiunto dopo la raccolta sul prodotto finale come “conservante” (se ricordo bene). In QUESTO caso, si ritrova sul prodotto finale che viene consumato. Peccato che in Europa questa pratica è proibita, ed è proibito importare i prodotti con il glifosato aggiunto post-raccolta. Quindi questo problema noi non lo abbiamo.
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 9 settembre 2019 in generale, Nutrizione

 

Zucchero nascosto: quali conseguenze sulla salute?

In tutto il mondo, la popolazione consuma più zuccheri aggiunti di quanto raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Con quali conseguenze?

Sorgente: Zucchero nascosto: quali conseguenze sulla salute?

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 agosto 2019 in generale, Nutrizione

 

The Challenge of Reforming Nutritional Epidemiologic Research | Nutrition | JAMA | JAMA Network

In this Viewpoint, Ioannidis discusses the status of nutritional epidemiologic research and posits that radical reform is needed in the field, including how nutritional research is conducted and reported.

Sorgente: The Challenge of Reforming Nutritional Epidemiologic Research | Nutrition | JAMA | JAMA Network

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 agosto 2019 in generale, Nutrizione

 

Ignorance of Nutrition Is No Longer Defensible | Humanities | JAMA Internal Medicine | JAMA Network

This article cites the case of a patient with diabetes who avoided potential foot amputation to discuss the importance of nutritional education for physicians and the importance of discussing beneficial nutritional practices with patients.

Sorgente: Ignorance of Nutrition Is No Longer Defensible | Humanities | JAMA Internal Medicine | JAMA Network

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 agosto 2019 in generale, letteratura, Nutrizione

 

Come funziona il mercato degli influencer del cibo – Lettera43

L’Influencer è una figura sempre più ricercata dalle aziende, e non solo nel fashion. Anche nell’enogastronomia hanno avuto un boom. Ma attenzione alle trappole

Sorgente: Come funziona il mercato degli influencer del cibo – Lettera43

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 maggio 2019 in generale, Nutrizione

 

L’amido “magico” lo trasforma in alimento ideale per tutte le diete – La Stampa

Digeribile e nutriente, è consigliato a celiaci e bambini, ma anche agli atleti

Sorgente: L’amido “magico” lo trasforma in alimento ideale per tutte le diete – La Stampa

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 maggio 2019 in generale, Nutrizione

 

TOFFA: Una dieta che allunga la vita – Le Iene Video | Mediaset Play

La nostra iene ha incontrato un ricercatore italiano che ha messo a punto una dieta, quasi miracolosa.

Sorgente: TOFFA: Una dieta che allunga la vita – Le Iene Video | Mediaset Play

 
 

The leading dietary risk factors for mortality

The leading dietary risk factors for mortality are diets high in sodium, low in whole grains, low in fruit, low in nuts and seeds, low in vegetables, and low in omega-3 fatty acids. Each of these accounts for more than 2% of all global deaths. Explore GBD Compare

Sorgente: GBD Compare | IHME Viz Hub

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 aprile 2019 in generale, Nutrizione

 

ilgiornaledelcibo.it   Grani antichi: quali sono i vantaggi nutrizionali? Intervista a Enzo Spisni

Sorgente: ilgiornaledelcibo.it/grani-antichi-intervista-spisni/?fbclid=IwAR2EUSl_8zI6nKWBdQ67w8uOnz6YBnh4dLW0tEmsVpiv6d2qddQnbxSDjUw

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 aprile 2019 in generale, microbiota, Nutrizione

 

Diete, che peso! – RSI Radiotelevisione svizzera

Sorgente: Diete, che peso! – RSI Radiotelevisione svizzera

 

Health effects of dietary risks in 195 countries, 1990–2017: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2017 | Institute for Health Metrics and Evaluation

Global Burden of Disease Study 2017

Sorgente: Health effects of dietary risks in 195 countries, 1990–2017: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2017 | Institute for Health Metrics and Evaluation

 

link

Il report della prestigiosa rivista scientifica fissa un limite di 14 grammi di carne rossa al giorno, un’indicazione che fa molto discutere  Lancet lancia la dieta sana “universale”: ecco cosa prevede – Sanità Informazione

Un decesso su cinque legato a malattie cardiovascolari, cancro e diabete. Una dieta povera e squilibrata può fare più danni del fumo di sigaretta: Undici milioni di morti dovuti alla cattiva alimentazione | Fondazione Umberto Veronesi

Continua, da parte di The Lancet, la pubblicazione degli studi che certificano quanto il cattivo cib

Sorgente: Alimentazione: il cibo causa il 20% dei decessi nel mondo

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 aprile 2019 in generale, Nutrizione

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: