RSS

Archivi categoria: Governo Clinico – EBM

The consultant on-call system is an extravagant waste of money | The BMJ

Sorgente: The consultant on-call system is an extravagant waste of money | The BMJ

Annunci
 

Tag:

Breast Cancer Screening in 2018: Time for Shared Decision Making | Breast Cancer | JAMA | JAMA Network

Sorgente: Breast Cancer Screening in 2018: Time for Shared Decision Making | Breast Cancer | JAMA | JAMA Network

 

Sorgente: Breast cancer screening error: fatal mistake or lucky escape? | The BMJ

 

Tag: ,

Popular Topics – Expertscape.com – indice esperti consulenze qualità

Sorgente: Popular Topics – Expertscape.com

 

Tag:

La sanità non è un algoritmo. I medici chiedono una svolta

Chi nasce al Nord ha una speranza di vita di 60,5 anni, al Sud ci si ferma a 56,6. Gli ordini dei medici: basta all’aziendalizzazione

Sorgente: La sanità non è un algoritmo. I medici chiedono una svolta

 

Ssn alla sfida sostenibilità: la “Value agenda per l’Italia” firmata Vihtali e Medtronic | Sanità24 – Il Sole 24 Ore

Approccio multidisciplinare e paziente-centrico, remunerazione dell’intero percorso di cura (bundled payment), misurazione degli esiti di salute e costi, integrazione tra i diversi livelli di

Sorgente: Ssn alla sfida sostenibilità: la “Value agenda per l’Italia” firmata Vihtali e Medtronic | Sanità24 – Il Sole 24 Ore

 

Tag: ,

Gestione cronicità in Lombardia. Lettera aperta all’assessore Gallera da Slow Medicine: “Rivediamo la riforma, troppe criticità” – Quotidiano Sanità

Gli elementi critici del provvedimento sono davvero tanti: i mal definiti profili di responsabilità e le possibili ricadute di natura medico-legale, le interferenze tra il ruolo del medico di medicina generale e il clinical manager, la farraginosità organizzativa e gestionale

Sorgente: Gestione cronicità in Lombardia. Lettera aperta all’assessore Gallera da Slow Medicine: “Rivediamo la riforma, troppe criticità” – Quotidiano Sanità

 

Lombardia. In che mani finiranno i pazienti cronici? | SaluteInternazionale

I gestori sono stati dichiarati idonei senza effettuare le opportune verifiche: ad esempio le strutture di servizio accreditate in precedenza solo per analisi del sangue o prestazioni radiologiche, sono state dichiarate idonee per la presa in carico di pazienti cronici di tutti i livelli di cronicità e per tutte le patologie. Quello che si scopre ora è che questi gestori sono il primo anello di una catena molto più lunga. Molti di questi hanno stipulato accordi di subfornitura di prestazioni sanitarie e socio sanitarie con gli erogatori. La Regione affida a queste filiere l’integrazione spontanea tra i vari soggetti erogatori delle prestazioni e la presa in carico dei tre milioni di cittadini cronici.

Sorgente: Lombardia. In che mani finiranno i pazienti cronici? | SaluteInternazionale

 

Tag: , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: