RSS

Archivi categoria: meritocrazia

Il medico, “principe della sanità”, pagato anche quando dorme – Quotidiano Sanità

Sorgente: Il medico, “principe della sanità”, pagato anche quando dorme – Quotidiano Sanità

 

Sorgente: Le notti insonni del medico di guardia – Quotidiano Sanità

discussione

 

si cura di piu con pillole o con un buon SS? Fiona

Sorgente: Pills or public health? | The BMJ

 

RPA survey shows nephrology practices hiring more staffLa sopravvivenze e’ migliore dove si assume di piu’, soprattutto infermieri

nephrology practices hiring more staff

Sorgente: RPA survey shows nephrology practices hiring more staff

 

Tag:

Il nuovo Codice degli infermieri ha “ucciso” la deontologia – Quotidiano Sanità

Non è in nessun modo pertinente alla realtà problematica della professione infermieristica e invece di proporsi come soluzione ai problemi storici dell’intera categoria degli infermieri, è stato usato artatamente per legittimare una strategia politica basata sulla destrutturazione del ruolo, sulla non definizione dell’identità, sulla fungibilità dei ruoli professionali, sull’antagonismo competitivo soprattutto nei confronti dei medici. Anche per questo con il nuovo codice la deontologia è morta, non c’è più

Sorgente: Il nuovo Codice degli infermieri ha “ucciso” la deontologia – Quotidiano Sanità

 

Careggi, presunti concorsi truccati: azienda sanitaria in silenzio

E’ scoppiato il vaso di Pandora alla Facoltà di Medicina: da sabato 15 indagati per concorsi truccati

Sorgente: Careggi, presunti concorsi truccati: azienda sanitaria in silenzio

 

Tag: ,

Italy calls on retired doctors to fill health worker gap – The Lancet

Experts say that the shortfall of doctors has been fuelled by poorly conceived policies for health worker recruitment dating back 10 years. Marta Paterlini reports.

Sorgente: Italy calls on retired doctors to fill health worker gap – The Lancet

 

Tempi d’attesa e intramoenia. Ben venga la soluzione toscana. Ma deve anche finire taglio a risorse, personale e posti letto – Quotidiano Sanità

La  delibera della Giunta regionale della Toscana prende finalmente atto del fatto che i tempi di attesa non correlano ordinariamente con l’attività  libero professionale. Ma la non può essere trovata solo nella produttività aggiuntiva in regime di intramoenia,  senza mettere  fine al blocco del turn over, al taglio dei posti letto e alla riduzione dell0fferta sanitaria

Sorgente: Tempi d’attesa e intramoenia. Ben venga la soluzione toscana. Ma deve anche finire taglio a risorse, personale e posti letto – Quotidiano Sanità

il mio parere:

Alla fine di tutto abbiamo combattuto tanto per le ore di riposo (11) e poi lavoriamo  in libera professione dopo le ore prestate in servizio? Fare un intervento il LP significa non lavorare poi nell’orario normale, soprattutto per gli interventi lunghi.  Ci si si stanca solo quando si lavora per il pubblico ? Cosa ne penseranno i magistrati e le assicurazioni? Così perdiamo credibilità’.

Coinvolgere a tariffe calmierate e sulla base dei costi ospedalieri se inferiori al DRG o al massimo DRG le strutture private con professionisti certificati dai “privilegies” e dalle certificazioni di clinical competence” le strutture private certificate. Prima le aziende ospedaliere dovrebbero stabilire le necessità’ sulla base della epidemiologia, anche regionale , poi stabilire il massimo che possono dare anche ricorrendo alla LP e poi affidare il residuo, se mai ci fosse, al privato esterno  che andrebbe però controllato in termini di output con indicatori condivisi con il pubblico.

 

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: