RSS

Archivi categoria: statistiche

Association Between US Hospital Teaching Status and Mortality | Medical Education and Training | JAMA | The JAMA Network

Sorgente: Association Between US Hospital Teaching Status and Mortality | Medical Education and Training | JAMA | The JAMA Network

 

Healthcare Access and Quality Index based on mortality from causes amenable to personal health care in 195 countries and territories, 1990–2015: a novel analysis from the Global Burden of Disease Study 2015 – The Lancet – sistemi sanitari a confronto – : sanità italiana dodicesima al mondo

Sorgente: Lancet: sanità italiana dodicesima al mondo – Responsabile Civile

segnalazione di Enzo Montinaro :Accesso alle cure e indice di qualità dei sistemi sanitari in base alla mortalità stimata su 32 patologie rilevanti. Voglio far notare che l’Italia ha un indice di accesso alle cure di 89 che la colloca al 12° posto nel ranking mondiale (un buon risultato). Per ciò che attiene specificamente il trattamento della MALATTIA RENALE CRONICA e il suo impatto sulla mortalità specifica, viene fuori un indice di 83, che è un valore buono, ma secondo me migliorabile (per esempio Spagna 89, UK, Svezia, Belgio, Francia tutte con un indice vicino o superiore a 90!).

Sorgente: Healthcare Access and Quality Index based on mortality from causes amenable to personal health care in 195 countries and territories, 1990–2015: a novel analysis from the Global Burden of Disease Study 2015 – The Lancet

 

Tag: ,

RapportoAnnuale 2017. ISTAT

Sorgente: RapportoAnnuale2017.pdf

 

Istat, al Sud un italiano su 10 rinuncia a visita specialistica

Sorgente: Istat, al Sud un italiano su 10 rinuncia a visita specialistica

Sorgente: RapportoAnnuale2017.pdf

Roma, 17 mag. (AdnKronos Salute) – Cresce il numero di italiani che, a causa di problemi economici, rinuncia alle cure. Soprattutto al Sud, dove una persona su 10 ha rinunciato a una visita specialistica nel corso di un anno. Lo conferma il il Rapporto annuale 2017 dell’Istat secondo il quale, per quanto riguarda l’accesso ai servizi sanitari da parte dei cittadini, influisce il non aver recuperato i livelli di reddito conseguiti prima della recessione.

La quota di persone che hanno rinunciato a una visita specialistica negli ultimi 12 mesi, perché troppo costosa, è cresciuta tra il 2008 e il 2015 dal 4 a 6,5% della popolazione. Il fenomeno è più accentuato nel Mezzogiorno, sia come livello di partenza sia come incremento (dal 6,6 a 10,1%).

Tra i gruppi sociali le diseguaglianze nelle condizioni di salute sono notevoli. Nel gruppo della classe dirigente 3 quarti delle persone si dichiarano in buone condizioni di salute, mentre in quello più svantaggiato di anziane sole e giovani disoccupati la quota scende al 60,5%.

 

Tag:

Disuguaglianza e anziani in aumento: l’Italia nel rapporto annuale dell’Istat – Corriere.it

Sorgente: Disuguaglianza e anziani in aumento: l’Italia nel rapporto annuale dell’Istat – Corriere.it

 

Tag:

Salute: le cause di morte degli italiani negli ultimi dieci anni – Info Data

Sorgente: Salute: le cause di morte degli italiani negli ultimi dieci anni – Info Data

Sorgente: L’evoluzione della mortalità per causa: le prime 25 cause di morte

Sorgente: L’evoluzione della mortalità per causa: le prime 25 cause di morte – Report-cause-di-morte-2003-14.pdf

 

Crollo redditi Italia, -20% in 20 anni – Ultima Ora – ANSA.it

Sorgente: Crollo redditi Italia, -20% in 20 anni – Ultima Ora – ANSA.it

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: