RSS

Promossi per legge: tanto, se restano ignoranti, è “colpa” dei docenti – Tecnica della Scuola

Che fosse difficile bocciare alle Scuole Secondarie di Primo Grado era cosa risaputa da anni. Ora però una sentenza stabilisce il principio secondo cui bocciare in Prima Media è de facto illegittimo.

Sorgente: Promossi per legge: tanto, se restano ignoranti, è “colpa” dei docenti – Tecnica della Scuola

 

Tag: , ,

CINA Pechino, riconoscimento facciale per chi compra una Sim card

Fino ad ora per un contratto con un operatore telefonico bastava la carta d’identità. Secondo alcuni la misura servirà a bloccare le frodi via telefono. Per altri, questo è un nuovo passo verso il controllo totale della popolazione. Le contraddizioni del “Quotidiano del popolo”.

Sorgente: CINA Pechino, riconoscimento facciale per chi compra una Sim card

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 dicembre 2019 in AI, Information Computer Technology

 

Tag: ,

Artificial intelligence for global health | Science

Artificial intelligence (AI) has demonstrated great progress in the detection, diagnosis, and treatment of diseases. Deep learning, a subset of machine learning based on artificial neural networks, has enabled applications with performance levels approaching those of trained professionals in tasks including the interpretation of medical images and discovery of drug compounds ([ 1 ][1]). Not surprisingly, most AI developments in health care cater to the needs of high-income countries (HICs), where the majority of research is conducted. Conversely, little is discussed about what AI can bring to medical practice in low- and middle-income countries (LMICs), where workforce shortages and limited resources constrain the access to and quality of care. AI could play an important role in addressing global health care inequities at the individual patient, health system, and population levels. However, challenges in developing and implementing AI applications must be addressed ahead of widespread adoption and measurable impact. Health conditions in LMICs and HICs are rapidly converging, as indicated by the recent shift of the global disease burden from infectious diseases to chronic noncommu

Sorgente: Artificial intelligence for global health | Science

 

Il decalogo della Cassazione: ecco quando il medico è responsabile – DottNet

Sorgente: Il decalogo della Cassazione: ecco quando il medico è responsabile – DottNet

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 novembre 2019 in diritto e legali

 

Digitalization: potentials and pitfalls from a public health perspective | European Journal of Public Health | Oxford Academic

The ehealth conference organized under the auspices of the Maltese Council Presidency of the European Union in May 2017 will remain memorable for the plea made

Sorgente: Digitalization: potentials and pitfalls from a public health perspective | European Journal of Public Health | Oxford Academic

 

Tag: ,

Sempre meno letti negli ospedali. Sia per acuti che per lungodegenze. E il sistema è in sofferenza – Quotidiano Sanità

Lo “Standard” previsto dal DM 70/2015, il più basso in Europa, è ulteriormente peggiorato. Tra acuti e lungodegenza ne mancano quasi 15 mila per rispettare il parametro imposto dal Dm di 3,7 pl x 1.000 abitanti. E intanto continuano le lamentele dei cittadini per il protrarsi delle lunghe attese sulle barelle dei Pronto Soccorso in attesa di un posto letto, per le liste d’attesa dei ricoveri in elezione e le difficoltà delle dimissioni dai reparti di degenza per acuti in carenza di posti letto/post acuti

Sorgente: Sempre meno letti negli ospedali. Sia per acuti che per lungodegenze. E il sistema è in sofferenza – Quotidiano Sanità

 

Helen Salisbury: A chronic problem with language | The BMJ

When I was instructed some years ago that the term “chronic disease” had been replaced by “long term condition,” I sighed, inwardly muttering the equivalent of “snowflakes.” But I changed my mind after a little thought and some data gathering among my non-medical friends. To them, “chronic” meant bad or severe. “Acute” also meant severe. I also asked another friend recently, a learned professor in a different field of science, who gave the same answers. So, if “chronic” means bad, a chronic disease must be a bad one that’s likely to harm or …

Sorgente: Helen Salisbury: A chronic problem with language | The BMJ

 

Tag: , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: