RSS

Archivi categoria: Nutrizione

Does Low-Protein Diet Influence the Uremic Toxin Serum Levels From the Gut Microbiota in Nondialysis Chronic Kidney Disease Patients? – Journal of Renal Nutrition

Sorgente: Does Low-Protein Diet Influence the Uremic Toxin Serum Levels From the Gut Microbiota in Nondialysis Chronic Kidney Disease Patients? – Journal of Renal Nutrition

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 febbraio 2018 in CKD, microbiota, Nutrizione

 

How to Lose Weight Without Eating Less | Time

When it comes to losing weight, the most important rule of thumb is to consume fewer calories than you’re taking in each day.

Sorgente: How to Lose Weight Without Eating Less | Time

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 febbraio 2018 in Nutrizione

 

Carrello spesa, al Nord e’ light, trionfo zuccheri a Sud – Il Sole 24 ORE

La riduzione del personale potrebbe trascinare una ulteriore riduzione dei posti letto, già oggi tra le più basse nel panorama europeo, fino a 40.000 posti letto portando il rapporto al di sotto del 2,5 per mille abitanti, che collocherebbe l’Italia all’ultimo posto in Europa. A quel punto tutti i Pronto soccorso italiani diventerebbero gironi infernali. Ecco perché è importante puntare alla sostenibilità futura del nostro SSN anche in termini di adeguato turnover

Sorgente: Carrello spesa, al Nord e’ light, trionfo zuccheri a Sud – Il Sole 24 ORE

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 febbraio 2018 in Nutrizione

 

Composizione corporea: sicuri di conoscerla? | MTB-MAG.COM Body composition

Sembra che l’Italia sia travolta da un incurabile mal di schiena: nel 2016 sono stati quasi 30.000 gli interventi di artrodesi, rimborsata 19 mila…

Sorgente: Composizione corporea: sicuri di conoscerla? | MTB-MAG.COM

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 febbraio 2018 in Nutrizione

 

Consumption of ultra-processed foods and cancer risk: results from NutriNet-Santé prospective cohort | The BMJ

Consumption of ultra-processed foods and cancer risk: results from NutriNet-Santé prospective cohort

Sorgente: Consumption of ultra-processed foods and cancer risk: results from NutriNet-Santé prospective cohort | The BMJ

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 16 febbraio 2018 in Nutrizione

 

Grani antichi e moderni: Enzo Spisni risponde alle domande dei lettori

La questione dei grani antichi e della sensibilità al glutine ha sollevato un acceso dibattito: Enzo Spisni risponde alle domande dei lettori

Sorgente: Grani antichi e moderni: Enzo Spisni risponde alle domande dei lettori

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 febbraio 2018 in generale, microbiota, Nutrizione

 

ADERIRE NON BASTA

dieta_mediterranea_27624624_333680227118204_5293684699674208035_oDiverse società scientifiche sostengono che con una corretta alimentazione si possono prevenire circa il 50% delle malattie cardiovascolari ed almeno il 30% dei tumori. Però, gli studi di adesione alla dieta mediterranea fatti direttamente sulle persone dicono invece che ci protegge al 10-15% dalle patologie cardiovascolari, e solo al 6% dai tumori. Dove sta quindi l’inghippo? Il punto è che aderire alla dieta mediterranea, nel senso di rispondere positivamente alle domande dei questionari di aderenza a questa dieta, non basta. Non basta mangiare legumi più volte a settimana, non è sufficiente mangiare frutta e verdura e condire con olio di oliva. Quello che i questionari non possono valutare è come strutturiamo i pasti e soprattutto la qualità di quello che mangiamo. Un pomodoro insapore di serra mangiato in gennaio ed uno vero raccolto dall’orto a giugno sono ugualmente protettivi? Ed un pesce allevato male, come a volte accade, è possibile considerarlo un alimento protettivo? E che dire dell’olio di oliva da pochi euro al litro che si trova in vendita nei supermercati? Dobbiamo abituarci all’idea che il cibo non è merce (cosa che invece vorrebbero farci pensare le big del food) e che esiste un grande valore aggiunto nel cibo che è dato da come viene coltivato e prodotto. Se non accettiamo l’idea di dare una giusta remunerazione ai produttori di cibo vero, e quindi di dare un grande valore alla qualità ed alle catene corte di distribuzione, allora non basterà la piramide mediterranea a proteggerci dalle malattie più pericolose e più frequenti del nostro mondo occidentale.

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 8 febbraio 2018 in generale, Nutrizione

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: