RSS

Archivi categoria: editoriali

Ida Magli: “Una volta uccisi gli europei, non ci sarà più niente”

L’ultima intervista dell’antropologa Ida Magli, scomparsa ieri all’età di 90 anni

Sorgente: Ida Magli: “Una volta uccisi gli europei, non ci sarà più niente”

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 aprile 2018 in editoriali, futuro, sociale

 

A Requiem for Value-Based Care in Population Health? – NEJM Catalyst

VBC

Sorgente: A Requiem for Value-Based Care in Population Health? – NEJM Catalyst

 

La società ipertecnologica? Non ha bisogno di tecnici, ma di ibridi – da leggere (soprattutto ai figli) e meditare

Come scegliere scuola e università? Per Piero Dominici pensare che nella civiltà ipertecnologica serva una formazione tecnica è un grande equivoco: il futuro sarà dei manager della complessità, capaci di abitare i confini tra i saperi

Sorgente: La società ipertecnologica? Non ha bisogno di tecnici, ma di ibridi – Morning Future

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 marzo 2018 in editoriali, futuro, sociale

 

Socioeconomic status, non-communicable disease risk factors, and walking speed in older adults: multi-cohort population based study | The BMJ

Sorgente: Socioeconomic status, non-communicable disease risk factors, and walking speed in older adults: multi-cohort population based study | The BMJ

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 marzo 2018 in editoriali, sociale

 

Analfabeti funzionali, il dramma italiano: chi sono e perché il nostro Paese è tra i peggiori – l’Espresso

Sorgente: Analfabeti funzionali, il dramma italiano: chi sono e perché il nostro Paese è tra i peggiori – l’Espresso

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 marzo 2018 in editoriali, sociale

 

Quando l’amore conta più del colesterolo – #Remuzzi

Il segreto per vivere bene? Legami affettivi forti. Lo affermano gli scienziati di Harvard in uno studio iniziato 80 anni fa (con lo studente John…

Sorgente: Quando l’amore conta più del colesterolo – Corriere.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 marzo 2018 in editoriali, sociale

 

Declino della morte in ospedale | M.Barbagli

Morire in ospedale è stato un tratto caratteristico della società moderna. Ma superato il picco degli anni Ottanta, prima negli Stati Uniti e poi in Europa, c’è stata un’inversione di tendenza. In parte riconducibile al movimento delle cure palliative.

Sorgente: Declino della morte in ospedale | M.Barbagli

 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: