RSS

Archivi categoria: ranking

Main tables – Eurostat

Sorgente: Main tables – Eurostat

 

I medici ospedalieri sono sempre più professional? – Quotidiano Sanità

Sorgente: I medici ospedalieri sono sempre più professional? – Quotidiano Sanità

 

Tag: ,

Countries beating Covid-19 — EndCoronavirus.org

Sorgente: Countries beating Covid-19 — EndCoronavirus.org

 

Coronavirus pandemic (COVID-19) in Sweden – Our World in Data

Sorgente: Coronavirus pandemic (COVID-19) in Sweden – Our World in Data

 

Dati e numeri sui decessi

Gli autori confondono il fattuale con il controfattuale.
https://www.ilsole24ore.com/art/siamo-l-unico-paese-mondo-che-sta-distruggendo-sua-economia-e-sua-cultura-causa-virus-ADemZwK?fbclid=IwAR2n0OF095OuyNT_b8KJrgKV1mfRCjQSpARelIcDzblyns28wyl4SwT0yqY

 

Nel pezzo si commenta il limitato numero di decessi in presenza di lockdown per sostenere che il lockdown è una misura eccessiva e suggerire di interromperlo.

Il problema è che non sappiamo cosa sarebbe accaduto senza le restrizioni. In altri termini, non abbiamo il controfattuale. Gli autori invece credono che il controfattuale sia proprio ciò che abbiamo sotto gli occhi.

Un aspetto è che gli autori sostengono di calcolare il numero di morti a causa del Covid19 usando i dati Istat sui decessi per il primo quadrimestre del 2020. Peccato che quei dati l’Istat non li abbia ancora rilasciati.

Invece ha rilasciato i decessi del primo trimestre
https://www.programmazionesanitaria.it/…/66-200416…

che dimostrano chiaramente i dati e l’andamento soprattutto di alcuni regioni.
tra l’altro in quasi un mese di quarantena, i decessi sono scesi notevolmente per incidenti stradali e di lavoro.

Al momento attuale non e’ possibile ridimere la controversia tra morire Con o A CAUSA del virus.
Forse non sarà possibile neanche in futuro per il tipo di codifica che ISTAT usa nelle sue form di morte e che dipendono da chi riempie e compila.
Ma il totale dei morti la dice lunga ed e’ ben chiaro l’andamento soprattutto nelle regioni colpite pesantemente al virus . ISTAT permette anche di fare per singolo comune. Ad esempio Bergamo
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/…/93661478…

https://www.istat.it/it/files//2020/03/tavola-sintetica.zip

Come si nota, gli editorialisti usano in realtà una fonte, ItaliaOra.org, che si limita a fare proiezioni. Chi ne siano gli autori e quale sia il metodo di stima impiegato, non si sa.

Nel pezzo ci sono diversi altri errori grossolani su cui non vale la pena soffermarsi.

Gli autori sono un professore di Filosofia del diritto noto polemista televisivo e sostenitore ante marciam dei 5 Stelle. E un trader che afferma di avere “Dottorato in Economia all’Università di Roma” . Un dottorato, capite? Che scrive nel sole 24 ore

In figura una elaborazione fatta da me sui dati ISTAT facilmente scaricabili dal sito. Primi tre mesi 2019 vs 2020

Ognuno e’ libero di pensare cio’ che vuole, ma i numeri sono numeri e parlare di dati del quadrimestre mi sembra una mancanza di rispetto per i lettori.
LA germania riapre dopo ceh ha dato risposte credibili prima di tutto ai suoi cittadini con un’organizzazione di cui si comincia a trovare traccia anche in pubblicazioni scientifiche
https://today.rtl.lu/…/science-and…/a/1498185.html…

E’ indubbio che vada riaperto ma in mano a questi che non sanno cosa fare, che non riescono ad armonizzare le regioni Che licenziano una app che non servirà a nulla (neanche a copiare sono capaci) . Il caos assoluto. Unico al mondo
Ma i numeri no, non me li tocchino , perché li smascheriamo.

 

poi alla fine:
https://www.ilsole24ore.com/art/comunicato-sindacale-ADVH1BL?fbclid=IwAR1TZayLthBTntzaWmJbav05JX0Yk08uhVZZ9NPj4vHNAYGTAQJ2hU3PjiA

 

 

Data – European Health Information Gateway

Overview of statistical datasets and health information by WHO Regional Office for Europe

Sorgente: Data – European Health Information Gateway

 

OECD Statistics

OECD.Stat enables users to search for and extract data from across OECD’s many databases.

Sorgente: OECD Statistics

 

Dati OCSE 2019/2. In Italia pochi infermieri mentre il rapporto medici/abitanti è ancora sopra la media. Sotto anche per i posti letto ospedalieri mentre la superiamo per numero di Rmn e Tac – Quotidiano Sanità

Seconda puntata con l’aggiornamento dei dati sanitari di Ocse (vedi qui prima parte sulla spesa). In queste nuove statistiche sotto la lente il numero di medici e infermieri per abitante, i posti letto ospedalieri, con una zumata su quelli psichiatrici, e poi la dotazione di grandi apparecchiature diagnostiche.

Sorgente: Dati OCSE 2019/2. In Italia pochi infermieri mentre il rapporto medici/abitanti è ancora sopra la media. Sotto anche per i posti letto ospedalieri mentre la superiamo per numero di Rmn e Tac – Quotidiano Sanità

 

Sempre meno letti negli ospedali. Sia per acuti che per lungodegenze. E il sistema è in sofferenza – Quotidiano Sanità

Lo “Standard” previsto dal DM 70/2015, il più basso in Europa, è ulteriormente peggiorato. Tra acuti e lungodegenza ne mancano quasi 15 mila per rispettare il parametro imposto dal Dm di 3,7 pl x 1.000 abitanti. E intanto continuano le lamentele dei cittadini per il protrarsi delle lunghe attese sulle barelle dei Pronto Soccorso in attesa di un posto letto, per le liste d’attesa dei ricoveri in elezione e le difficoltà delle dimissioni dai reparti di degenza per acuti in carenza di posti letto/post acuti

Sorgente: Sempre meno letti negli ospedali. Sia per acuti che per lungodegenze. E il sistema è in sofferenza – Quotidiano Sanità

 

Rapporto sanità Ocse 2019. In Italia spesa è inferiore del 15% rispetto alla media. Sempre al top la speranza di vita, mentre si consumano troppi antibiotici e pochi generici. Elevato il numero dei medici rispetto agli infermieri  – Quotidiano Sanità

Nel nostro Paese si spendono 3.400 dollari pro capite per la sanità, ben 600 dollari in meno rispetto alla media. Coincide invece alla media la spesa pubblica e privata sul Pil all’8,8% I generici potrebbero far risparmiare, ma sono solo la metà di quelli venduti. Bene sulla mortalità prevenibile, ma si prescrivono troppi antibiotici e il personale invecchia rapidamente. Per l’Ocse il nostro paese dovrebbe spostare i compiti dai medici a infermieri e altri operatori sanitari per alleviare le pressioni sui costi e migliorare l’efficienza. RAPPORTO PARTE 1 – PARTE 2

Sorgente: Rapporto sanità Ocse 2019. In Italia spesa è inferiore del 15% rispetto alla media. Sempre al top la speranza di vita, mentre si consumano troppi antibiotici e pochi generici. Elevato il numero dei medici rispetto agli infermieri  – Quotidiano Sanità

 

Health status – Suicide rates – OECD Data

Suicide rates are defined as the number of deaths deliberately initiated and performed by a person in the full knowledge or expectation of its fatal outcome.

Sorgente: Health status – Suicide rates – OECD Data

 

Report_Osservatorio_GIMBE_2019.06_Mobilita_sanitaria_2017.pdf

Sorgente: Report_Osservatorio_GIMBE_2019.06_Mobilita_sanitaria_2017.pdf

 

Un viaggio nella sanità calabrese – Quotidiano Sanità

Sorgente: Un viaggio nella sanità calabrese – Quotidiano Sanità

 

Migrazione sanitaria: ogni anno un milione di pazienti e 4,6 milia

Interessante report dell Osservatorio GIMBE che segnala come nel 2017 il valore della mobilit sanitaria e ammontato a 4.578,5 milioni, importo approvato dalla Confere

Sorgente: Migrazione sanitaria: ogni anno un milione di pazienti e 4,6 milia

 

Italia più longeva, allarme malati cronici | RomaSette

I dati del rapporto annuale Osservasalute. Vita media 83,4 anni. Allarme per i 24 milioni di affetti da patologie permanenti e per le morti ospedaliere dovute a sepsi e resistenza agli antibiotici

Sorgente: Italia più longeva, allarme malati cronici | RomaSette

Osservatorio Nazionale sulla salute nelle regioni italiane

Sorgente: Rapporto Osservasalute 2018 | Osservatorio sulla Salute

 

Tag: ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: